mercoledì 30 marzo 2016

Facendo il punto della situazione.

Ho temporeggiato un po' a scrivere perché il mio inconscio sapeva che sarebbe successo qualcosa in queste vacanze, così da poterlo aggiungere alle vicende di "Ludo la sfigata".
Iniziamo dal principio: SONO TORNATA IN TERRA SICULA.
Perché, dove mi trovo? A Ferrara.
Studio lì la specialistica, dopo essermi laureata in fretta e furia ad ottobre.
Inutile dirvi che estate ho passato. INFERNALE. Ultime materie da dare, tesi da scrivere, parti burocratiche infinite. File alla segreteria della serie "70 persone prima di te".
Dopo esserne venuta a capo, essere proclamata dottoressa dal MAGNIFICO rettore, il tempo di fare cin cin con amici e parenti che sono partita subito alla ricerca disperata di una stanza, ma soprattutto alla ricerca di qualche sicurezza con l'università (già iniziata da un mese).
Da ragazza timidona quale sono, il primo giorno è stato tutto uno "scusa di qua, scusa di là, cosa succede qui, cosa succede lì".
#SPAESAZIONE crusca accettamela.
Fortunatamente non so se per pietà o altro, molti mi hanno aiutato e quindi primo passo superato.
Ho superato anche la sessione invernale con due esami in saccoccia e due da dare ancora. Le materie per questa sessione estiva sono 7, SONO INGUAIATA GIA' PRIMA DI COMINCIARE.
Per quanto riguarda il posto, me ne sono innamorata. Posto super semplicissimo, come me. Se dovessi rinascere città, sicuramente sarei Ferrara.
Tantissimo verde, tantissimi parchi, tantissima pace, tantissima NEBBIA, tantissima UMIDITA', tantissimo FREDDO.
ENNIENTE.
Per quanto riguarda la casa dove ho preso dimora, è simpatica, ma nient'altro. Perchè cade esattamente a pezzi, infatti migrerò verso altro nido alla velocità della luce.
Altro fattore che incide notevolmente, sono due coinquiline leggermente strane, chi per un motivo chi per un altro. E SONO STATA MOLTO BUONA a non esprimermi in altro modo.
Per quanto riguarda l'amour, un mio collega ha colpito il mio cuoricino.
E ovviamente come da programma tutto va al contrario. Ricordo ancora alcune mie affermazioni:
"Il mio prototipo di ragazzo è moro occhi scuri" - lui biondo occhi chiari.
"Odio le relazioni a distanza, non ne avrò mai una" - Io sono siciliana e lui veneto.
"Le relazioni tra colleghi non finiscono mai bene, sono contraria" - siamo colleghi.

MACHEBELLACOSALAVITA.

Intravedendo la luce in fondo al tunnel, siamo arrivati ad oggi.
Sono qui per le vacanze di Pasqua, procedeva tutto bene fino a quando ho deciso di sfidare mia cugina (12 anni) a Just Dance.
Da brava ragazza ostile ad ogni genere di sport, sbatto il piede conto il pavimento e TAAAC versamento del tendine. Caviglia gonfia e dolorante.
Dovrei stare a riposo fino a completa guarigione, ma non andrà così perchè domenica torno a Ferrara, lunedì riprendo le lezioni e dovrò camminare per andare all'università.

Mia madre è così ansiosa che sembra dovessero amputarmi la gamba. Mi mancavano queste situazioni di angoscia. Tra tutte queste vicende, ho il parziale di un esame ad Aprile e sono combinata male.

Bene, spero si sia capito qualcosa della mia vita complicata. Vi abbraccio tutti.